“ Sono una ragazza facile da illudere. Un messaggio, un sorriso, un abbraccio, un momento.
Io alle persone ci credo, sbagliando.
Credo ai loro sorrisi, spesso finti.
Credo alle loro parole, spesso false.
Ai loro messaggi, spesso inutili.
Io credo per poi rimanere delusa.
“ E m’immagino come sarà guardarti negli occhi e sentirmi a casa

È la notte che ci frega.
È di notte che sentiamo di non poter sconfiggere le nostre paure. È di notte che capiamo l’abisso che c’è tra stare soli ed esserlo. È di notte che vorremmo prendere il cellulare e mandare quel fottuto messaggio. È di notte che piangere dentro non ci basta più, ci rannicchiamo e innondiamo le nostre guance. È di notte che per stare bene accendiamo l’ipod, e siamo convinti che la riproduzione casuale ci capisca più di chiunque altro. È di notte che capiamo di non aver ancora capito nulla di noi stessi. È di notte che abbiamo sonno ma non riusciamo a dormire. È di notte che ogni maschera cade, lasciando spazio ai nostri volti scuri.

“ Ti fanno ridere, fanno in modo che tu ti affezioni a loro, e poi ti lasciano perché ovviamente hanno trovato una persona migliore di te.
“ E ci distruggemmo perché distruggerci era più facile che ammettere di poterci amare.
Chissà! Ogni tanto bisogna essere positivi :)

(Fonte: occhinocciola7)

“ Questa è la storia di un lui e di una lei, ma vale la pena chiarirlo subito: non è una storia d’amore.
“ Illudermi è la cosa che mi riesce meglio!!
“ Sono la ragazza dalle mani sempre fredde, le guance leggermente arrossate, le labbra secche e i capelli leggermente arruffati. La ragazza con il mal di testa facile, con la testa altrove, quella con lo sguardo basso e gli occhi spenti.
La ragazza che potrebbe dare il mondo, ma nessuno è disposto a ricevere…